24 Luglio 2024

Wel Dan, pseudonimo di Daniele Bellofatto, è un cantautore pontino classe 94’ cresciuto ad Aprilia, città di provincia vicino Roma. È qui che in tenera età comincia la sua esperienza musicale con lo studio del pianoforte passando in adolescenza alla scoperta della chitarra acustica con cui, ispirato da grandi cantautori italiani come De Andrè, Dalla e il più recente Silvestri, inizierà a scrivere i suoi primi pezzi. Nel 2018 pubblica il suo primo singolo “Stronza” che ottiene il favore del pubblico sia online che durante l’attività Live nella zona dell’agro pontino. Nel 2019 si trasferisce stabilmente a Roma e pubblica il suo disco d’esordio “Comunque Vada”, autoprodotto insieme alla band che l’ha seguito finora dal vivo. Negli anni seguenti ha continuato a lavorare alla sua musica pubblicando i singoli “Ombrello giallo” e “Fino a domani” che, insieme ad “Addio” compongono l’EP “Trilogia dell’amor perduto” pubblicato nel dicembre 2023.

SGW: Ciao Daniele, presentati ai nostri lettori !
Daniele:
Certo, sono Daniele Bellofatto, conosciuto come Wel Dan nel mondo della musica. Sono un cantautore e musicista, amo scrivere brani che raccontano storie e emozioni che risuonano nelle vite di chi ascolta la mia musica.

SGW: Qual’è stato il tuo percorso di crescita musicale fino ad oggi ?
Daniele:
Il mio percorso musicale è stato un mix di passione, sperimentazione e costante impegno. Sin da bambino, la musica è stata parte integrante della mia vita. Ho iniziato ad esplorare diversi strumenti fin da piccolo, ma è stato nel momento in cui ho preso in mano una chitarra che tutto è cambiato.
La chitarra è diventata il mio mezzo espressivo principale. Mi ha permesso di trasformare emozioni e pensieri in melodie e testi. Nel tempo, ho iniziato a scrivere le mie canzoni, esplorando vari generi musicali e affinando il mio stile.
L’esperienza dal vivo è stata fondamentale. Ho suonato in locali piccoli, grandi, in feste private, in strada, ovunque potessi condividere la mia musica. Queste esibizioni mi hanno insegnato tanto sul rapporto con il pubblico e sull’evoluzione della mia musica.
La tecnologia ha giocato un ruolo significativo nel mio percorso. Registrare le mie idee musicali e i testi, esplorare nuovi suoni e tecniche di produzione sono state tappe fondamentali.
Infine, ogni singola canzone, ogni progetto, è stato un passo avanti nel mio percorso. Ogni esperienza mi ha insegnato qualcosa di nuovo, mi ha spinto a migliorare e a crescere come musicista e come persona.

SGW: “Trilogia dell’amor perduto”” è il tuo Ep , parlaci un pò di questo nuovo lavoro !
Daniele:
L’EP “Trilogia dell’amor perduto” è un progetto molto significativo per me. È un viaggio attraverso diverse fasi dell’amore, una sorta di esplorazione delle sue molteplici sfaccettature.
Il primo capitolo di questa trilogia è rappresentato dal singolo “Ombrello Giallo”. Qui, ho voluto concentrarmi sulle prime fasi dell’amore, quei momenti in cui ci si trova incerti, sulle punte dei piedi, pronti a lanciarsi ma ancora incerti se farlo davvero.
Il secondo atto, “Fino a Domani”, esplorerà un amore più maturo, un rapporto che affronta le difficoltà e le sfide del tempo. È una fase intermedia, dove l’amore è messo alla prova.
Infine, il terzo atto, “Addio”, concluderà questa trilogia. Sarà una sorta di epilogo, che esplorerà la fine di un amore, con tutta la gamma di emozioni che ne derivano.
Ciascun brano è un capitolo della mia esperienza personale con l’amore, ma allo stesso tempo spero che ognuno di essi possa parlare a chiunque abbia vissuto, o stia vivendo, le complessità delle relazioni e dell’amore stesso.

SGW: Quali sono le tematiche dei testi?
Daniele:
I testi affrontano diverse tematiche legate all’amore e alle relazioni umane. In particolare, nel contesto della trilogia:
“Ombrello Giallo” si concentra sulle prime fasi dell’amore, esplorando l’incertezza, la novità e l’emozione di iniziare una nuova relazione. Si parla della potenza dell’amore che supera le paure iniziali e le incertezze.
“Fino a Domani” si addentra in un amore più maturo, affrontando le sfide e le incertezze che emergono nel tempo. È una fase intermedia, dove la relazione è messa alla prova dalle difficoltà della vita.
“Addio” è il capitolo finale, che esplora la fine di un amore. Affronta il dolore, la tristezza e la consapevolezza di dover lasciare andare qualcosa di importante.
Oltre a queste, nelle mie canzoni affronto spesso temi come la crescita personale, l’autenticità, la ricerca di sé stessi e l’accettazione delle sfide della vita. Cerco di trasmettere emozioni sincere e reali attraverso i miei testi, sperando che possano risuonare con chiunque le ascolti.

SGW: Sei soddisfatto? Oppure avresti voluto cambiare qualcosa ?
Daniele:
Come artista, c’è sempre spazio per crescere e migliorare. Sono soddisfatto del lavoro che ho fatto, ma c’è sempre un desiderio costante di evolversi, di affinare il mio stile e di esplorare nuove direzioni nella musica. Ogni progetto è un’opportunità per imparare e crescere, quindi anche se sono felice del mio lavoro, sono sempre aperto a nuove sfide e a migliorare ulteriormente.

SGW: L’ultima parola a te !
Daniele:
Grazie per l’interesse e il supporto! Continuerò a creare musica che spero possa toccare il cuore di chiunque l’ascolti. L’amore per la musica e la connessione con chi la ascolta sono la mia più grande motivazione. Continuate a seguirmi in questo viaggio musicale e grazie per essere parte di questa avventura! A presto!

https://open.spotify.com/intl-it/album/5mIIugpTKXl1cWFWC4RxR9?si=J24xtkygQfiuBujIkJH2JA

About Author