4 Marzo 2024

Sviet Margot è sinonimo di qualità, di classe, ma anche di potenza e vitalità. Questa longeva realtà italiana che ha tantissimi estimatori e che propone un hard rock con voce femminile (e che voce, Tiziana!), ma che spesso si ibrida con il modernismo fatto di inserimenti di rock elettronico, progressive e alternative metal.

Tutto questo trova un punto di convergenza ideale in questo nuovo lavoro degli Sviet Margot, che piazzano nella prima parte dell’album, come se niente fosse, tre capolavori uno dietro l’altro: “All I Need”, “Tales & Tales” e “Crystal Tears”. Questi pezzi, che sono davvero delle batoste heavy aprono al meglio il disco e impressionano anche per un tocco compositivo originale e per le vocals di Tiziana Giudici, che dona colori e sensazioni su diversi livelli, con la sua ugola affascinante e mutevole.

Ma l’album non è solo potenza, come dimostrano pezzi quali “Distante Da Chi” e “Limitless Change”, ma a nostro avviso la band propone un rock talmente personale che avrebbe potuto proporre anche solo pezzi potenti! E’ infatti con altre stoccate sonore del calibro di “Waterfire” che la band riesce a trascinare e convincere davvero. Il reparto strumentale che ruota attorno alla carismatica cantante è di livello altissimo, ed è inutile girarci troppo attorno…Quando un album ha questa riuscita e rasenta il capolavoro, dietro non vi è solo una figura che spicca, ma un lavoro di squadra notevole.

Onori e merito quindi agli Sviet Margot, una delle realtà più interessanti della nostra Italia rock (e metal), e che con questo album non lasciano dubbi sulle loro qualità e sul loro potersi cimentare in qualsiasi tipo di canzone senza sfigurare. Capolavoro? Se non lo è, ci siamo vicini.

About Author