20 Aprile 2024

Piacevole realtà musicale, questa nuova uscita di George-Denis Ardelean che costruisce le sue basi su della buona musica classica , tutto rigorosamente strumentale trascinante e rilassante all’ascolto.

Le sei tracce, danno subito l’idea dello spessore tecnico e compositivo di questo musicista Rumeno andando a proporre strutture interessanti che determinano dinamica e corpo.

Una linea retta, che prevede cambi di tempo repentini e impennate ritmiche, che grazie anche al buon lavoro fatto in fase di stesura dei brani, si presentano in più soluzioni, evitando quello stato di monotonia che si potrebbero avvertire durante l’ascolto. Un album tenuto vivo da sonorità ricercate che regalano un ascolto dal notevole impatto sonoro.

Un prodotto a nostro avviso, di nicchia, interessante, per gli amanti del genere classico di quello suonato con cura e passione, senza troppi tecnicismi perchè alla fine dei conti le cose più semplici sono sempre quelle più difficili a fare ed in questo caso le più riuscite.

About Author