5 Marzo 2024

Il progetto CHRYSARMONIA nasce a metà 2017 da un’idea dei quattro musicisti: Vania Guarini (compositrice, autrice e voce), Fabio Chiappella (batteria), Davide Paggiarin (chitarre) e Simone Pampuri (basso). Già cover band “5 A CASO” da quasi un decennio, i quattro decidono di dare spazio a qualche inedito composto dalla vocalist Vania, proponendone alcuni durante i loro concerti e ricevendone critiche positive. Sollecitati da questo interesse, decidono quindi di dare più spazio alla loro creatività, concentrandosi nella realizzazione dei loro brani. Vania realizza in prima battuta i brani (musica e testi). La cantante compone melodie, armonie e strutture basandosi sulla sua voce tipicamente soul, accompagnandosi al pianoforte o con la chitarra acustica. È ispirata particolarmente dalle caratteristiche dei suoi compagni che conosce intimamente. Infine, la creatività individuale dei singoli durante gli arrangiamenti, crea un mix particolare difficile da ingabbiare in un preciso genere.

SGW: Salve ragazzi, presentatevi ai nostri lettori!
Chrysarmonia:
Ciao a tutti! Siamo i Chrysarmonia, Alternative Rock band cresciuta sull’asse Milano-Pavia, in mezzo alla nebbia! Facciamo Musica per Emozionare ed Emozionarci con la speranza di rapirvi l’Anima.

SGW: Qual è stato il vostro percorso di crescita musicale fino ad oggi?
Chrysarmonia:
Abbiamo iniziato come cover band, per divertimento. Nel tempo Vania ha portato qualche brano di sua composizione che suonavamo durante le serate. Con grande sorpresa il pubblico preferiva proprio quegli inediti alle cover e ci invitava a crearne altri. Così abbiamo deciso di dedicarci solo agli inediti, e il 1° novembre 2018 sono nati i Chrysarmonia. Abbiamo fatto qualche contest, senza crederci più di tanto, ma li abbiamo vinti tutti. Siamo stati sostenuti da pubblico, webzine, radio, tutto in modo spontaneo e senza interessi. Questo ci ha fatto credere un po’ più in noi stessi, e abbiamo voluto osare un po’ di più affrontando impegni e costi più alti, investendo in noi stessi.
Sempre con i piedi ben piantati a terra e consapevoli dei nostri limiti, ci godiamo ogni singola esperienza, piccola o grande che sia. Dal circolo culturale che ci ospita spesso con il nostro repertorio in Acustico, ai grandi palchi come il “Luppolo in Rock” che abbiamo calcato lo scorso Luglio 2022.

SGW: “Fly Me To The Sun” è il vostro nuovo album, parlateci un po’ di questo nuovo lavoro!
Chrysarmonia:
“Fly Me To The Sun” è un viaggio, un volo verso il nostro Sole, la nostra Consapevolezza.
La coscienza di ciò che siamo, il nostro “io” che si palesa, il raggiungimento di una maturità emotiva. Per arrivarci, si passa inevitabilmente da un percorso di vita pieno di esperienze positive ma anche negative. Una vita di passione, gioia, dolore, rabbia, delusioni, speranze, sogni, vita e morte. Tutto concorre a creare quelle ali con le quali tenteremo il balzo, verso il nostro Sole.

SGW: Quali sono le tematiche dei testi?
Chrysarmonia:
Ogni brano ha la sua tematica particolare che rappresenta comunque un’esperienza di vita o un sentimento umano.
Per dare qualche esempio possiamo parlare del primo brano “Dangerous” il portale d’ingresso all’album. Invoglia all’ascolto, invita ad entrare, sembra tutto tranquillo, ma nel ritornello ruffiano avvisa l’ascoltatore che se prosegue nell’ascolto dell’Album potrebbe rimanerne intrappolato.
“Criminal” è la dualità dell’essere umano, il bene e il male, l’amore criminale che può essere dolore puro, eppure non possiamo farne a meno e da Dr. Jekyll ci trasformiamo in Mr. Hyde.
“Falling Down” è la cacciata di Lucifero dal Paradiso, il primo conflitto tra genitore e figlio, l’amore possessivo per antonomasia.
“It Burns” è la Regina Grimilde (la regina cattiva di Biancaneve), l’invidia fatta persona, colei che preferisce bruciare tutto, anche se stessa, purché gli altri siano infelici.
“Epica” è letteralmente la Fantasia, la capacità umana nel creare nuovi mondi, immaginarli e descriverli, e quando si è bambini, anche viverli. Ci siamo ispirati a “la Storia Infinita”.
Vi invitiamo a scoprire quali favole o storie si celano dietro ai restanti brani dell’Album.

SGW:. Siete soddisfatti? Oppure avreste voluto cambiare qualcosa?
Chrysarmonia:
Non si è mai soddisfatti al 100% di un Album intero, troppe varianti e troppe persone coinvolte, ma possiamo sinceramente dire di avere fatto il nostro meglio come musicisti (non professionisti) ed economicamente. Meglio ricordare sempre che, oltre alle capacità proprie, bisogna dare peso al denaro che si può spendere per fare un Album. Anche qui, ci siamo impegnati al massimo delle nostre possibilità.
C’è attualmente ancora margine di crescita e miglioramento e speriamo di potervi fare sentire qualcosa di nuovo entro 1-2 anni.

SGW: L’ultima parola a voi!
Chrysarmonia:
Siamo qui per emozionarvi, come moderni menestrelli, pronti a raccontarvi le nostre favole. Donateci solo qualche minuto d’ascolto. Potreste entrare dal portale e decidere di rimanere con noi, per sempre.

About Author