17 Aprile 2024

Pettinato, elegante, con tutti i fiori, così vintage. Oppure anche no: BOMBAY si mette sulla copertina del suo nuovo album, CANZONISSIME, ma continua a provocare, smentire se stesso, pubblicare canzoni scanzonate. Anzi, scanzonatissime.

CANZONISSIME è il quinto album di BOMBAY. Dodici tracce che potevano essere anche di più ma “abbiamo mantenuto un certo contegno ed evitato di strafare”. Tutte le canzoni sono state registrate, prodotte e arrangiate da BOMBAY e RICCARDO PASQUARELLA durante un anno di lavoro e successivamente masterizzate da DARIO GIUFFRIDA.

CANZONISSIME, anticipato dall’uscita di tre singoli nel corso degli ultimi mesi del 2023 e i primi del 2024, continua nel solco dell’ultima produzione discografica di BOMBAY (ALBUM del 2020) ma questa volta il sound è più asciutto, scuro, minimale e pone la voce al centro della scena.

I testi delle canzoni raccontano la fatica e la gioia di vivere, lo fanno a volte in maniera molto facile e diretta e a volte affidandosi a immagini più poetiche e simboliche, pur sempre con lo stile tragicomico ed eccentrico di BOMBAY, che non teme acciaccature metriche o metafore azzardate. Nelle canzoni ci sono aneddoti, racconti, consigli, massime di vita e spesso pensieri confusi oltre a citazioni ed easter eggs che solo gli ascoltatori più attenti potranno cogliere.

La copertina del disco, con il primo piano di BOMBAY circondato dai fiori, vuole ricordare i fasti del pop italiano degli anni ‘60 e ‘70, epoca d’oro dei cantautori e anni in cui si respirava voglia di fare e leggerezza, anche il titolo del disco richiama la trasmissione televisiva, CANZONISSIMA, celebre show della RAI degli anni d’oro, in cui si esibivano i migliori talenti di quella generazione. La foto di copertina è di CRISTIANO BROGANI e l’artwork di STEFANO DI MARCO.

Se ti piace ENZO CARELLA, se rimpiangi il miglio BRUNO LAUZI, se ascolti VASCO BRONDI, DIAFRAMMA, I CANI e apprezzi la musica fatta con il cuore e con il cervello, allora questo è il disco che fa per te.

“Avevate bisogno di queste nuove canzoni? Ovviamente no! Quando la notte non riesco a dormire, invento nella mia testa delle canzoni, poi mi addormento e la mattina dopo le ho scordate così devo ricominciare da capo. Ma da qualche parte, nella mia mente rimangono a farmi compagnia”.

TRACKLIST

SANTA AGNESE
GIURO NON AVEVO CAPITO
CESARE
PENSAMI SOPRA UNA NAVE
LA NOTTE
PRIMA DI MANDARE TUTTO ALL’ARIA
GINNASTICA
TU NON PUOI VENIRE AI MIEI CONCERTI
OGGI MI SONO BUTTATO AL MARE
ARTURO
ODORE DI CANNA
MEDUSE

Streaming
https://open.spotify.com/intl-it/album/1afYueeyNTIxIOLo7nBZQu?si=KYeUNoVFTFSZnw0FgzLOFQ

BOMBAY è un cantautore parvenu romano, suona la chitarra e canta le sue canzoni (quasi sempre da solo). È un bravo raga sincero con la sua musica. Non fa cover. Le sue canzoni parlano di tutto con leggerezza, anche della tristezza.

Nel 2015 esce il primo disco dal titolo BOMBAY a cui sono seguiti altri, che suonano diversi tra loro, alcuni lo-fi (il già citato BOMBAY del 2015 e il secondo disco NUMERO 2 del 2016) altri più complessi e arrangiati (RITRATTO DI BOMBAY del 2017 e ALBUM del 2021) ma il modo di essere e di fare di BOMBAY è rimasto sempre lo stesso: Scrivi – Regista – Pubblica.

Senza intermediari, senza etichette, senza manager ma lavorando assieme agli amici e insieme a chi vuole fare. Mettendoci i soldi e la faccia. L’arte di BOMBAY è espressione di quello che diciamo, facciamo, viviamo, delle persone che conosciamo e frequentiamo e delle sensazioni che proviamo; il risultato è meno importante del processo creativo o produttivo. Miglioreremo, forse, domani.

BOMBAY ascolta Emo, Pop, Indie rock, Americana, punk, folk e tutto questo lo troviamo frullato nella sua musica o almeno lui crede sia così.

DISCOGRAFIA

BOMBAY – 2015 (self released)
NUMERO 2 – 2016 (self released)
RITRATTO DI BOMBAY – 2017 (self released)
ALBUM – 2020 (self released)
CANZONISSIME –2024 (self released)

About Author