27 Febbraio 2024

I Bioscrape si formano nel Giugno 2006, la band prende vita con la ferma intenzione di creare un progetto estremamente solido sia a livello musicale che umano che crei un tipo di musica non catalogabile in un solo genere quindi originale e di grande impatto sonoro, fondendo in un “mix” molteplici influenze musicali con le sonorità più potenti.
Nel 2007, dopo la stesura dei primi brani, i Bioscrape registrano il primo demo-cd omonimo auto-prodotto che ha ottenuto ottime recensioni da organi specializzati in Italia e in Europa. A questo primo lavoro in studio sono seguiti molti spettacoli dal vivo in svariati contesti.
Dopo aver scritto altri brani, e nuovamente entrati in studio, la band realizza nel 2009 il promo-cd “AlienHate” con l’obbiettivo di fissare,con quattro tracce,la crescita musicale e di far emergere tutto il potenziale della band.AlienHate da i frutti sperati nel 2011,quando i Bioscrape entrano al Real Sound Studio di Parma per realizzare “EXP.01” il loro primo full length prodotto l’anno seguente la band firma un contratto discografico con Overdub Recordings.Nel 2014 sono protagonisti di un tour in Est-Europa che desta molto successo e successivamente tornano al RealSound studio di Parma per registrare il loro secondo disco “Psychologram” uscito nel 2016 e il video del brano che dà il titolo all’album.
Nell’Autunno 2016 finisce la collaborazione con Overdub recordings e, con un nuovo elemento all’elettronica e al basso synth, si consolida ulteriormente il progetto con un ulteriore salto di qualità.
I Bioscrape sono stati in tour in Russia nella primavera del 2017 mentre il loro terzo album “The Cage” è uscito a Ottobre 2018 ed è attualmente disponibile nel loro sito e nei principali canali digitali.
Attualmente la band promuoverà con diversi concerti dal vivo il nuovo lavoro siglando una collaborazione con l’agenzia di management e booking Irukandji e la Ghost Record Label per la promozione e distribuzione del nuovo album “Havoc”, il nuovo Ep.

SGW: Salve ragazzi, presentatevi ai nostri lettori!
Bioscrape:
Nasciamo a Biella una provincia Piemontese nel Giugno 2006, siamo in piedi da ben 16 anni e la cosa che ci rende orgogliosi del nostro sound è che molte webzine di settore non riescono a catalogarci in un solo genere definito e questo per noi è una cosa molto importante e motivo di vanto, non da poco. Nell’insieme possiamo definire in nostro suono con alcuni aggettivi come: prorompente, energico, devastante, un muro di suono che arriva all’ascoltatore creando sensazioni di assoluta potenza legate a parti più melodiche che fanno saltare a ritmo della nostra musica.

SGW: Qual’è stato il vostro percorso di crescita musicale fino ad oggi?
Bioscrape:
In studio abbiamo realizzato un demo, un promo, un ep e quattro album fra cui l’ultimo in promozione “Hell Or Reality”. Abbiamo preso parte a tour Europei ed extra Europei, suonato in svariati contesti tra festival e locali, principalmente del nord Italia. Nel corso degli anni abbiamo affinato la line-up fino a ottenere quella ottimale e attuale formata da V alla batteria, Jack alla voce e Simo alla chitarra oltre alle parti di basso presenti in forma digitale all’interno dei nostri brani.

SGW: “Hell Or Reality” è il vostro nuovo album, parlateci un pò di questo nuovo lavoro!
Bioscrape:
Hell or Reality nasce dall’accordo con la band e l’etichetta “Ghost Record Label” per poter far uscire un prodotto nuovo, più maturo, ben strutturato, per valorizzarlo al meglio con la nuova casa discografica, ed ottenere un bacino più ampio di ascoltatori e fan. Il Full-leght è stato registrato presso il “RealSound studio” di Langhirano (PR) dove, con l’aiuto di Cristian Coruzzi (produttore “RealSound studio”), abbiamo sviluppato un prodotto unico e decisamente più maturo rispetto ai lavori precedenti. Secondo noi questo lavoro trasmette esattamente ciò che volevamo e cioè che siamo una band matura e pronta per responsabilità e palchi importanti. I lavori precedenti hanno contribuito molto ad aiutarci a trovare la nostra dimensione definitiva come line-up, identità sonora e immagine. Ci sentiamo ora una cosa sola, infatti la svolta definitiva è stata proprio la scelta di rimanere un trio e non cercare un quarto elemento e nel disco tutta questa solidità e compattezza crediamo sia evidente all’ascolto di “Hell Or Reality”.

SGW: Quali sono le tematiche dei testi?
Bioscrape:
Come tutti i nostri album anche questo è un concept-album e tratta le tematiche della dipendenza da dispositivi tecnologici, dai social e della distorsione della realtà in cui ci si imbatte sempre più spesso. Abbiamo trattato aspetti anche psicologici legati a questi temi come, ad esempio, la rabbia e cattiveria che si puo’ scatenare on-line senza preoccupazioni di sorta, rendendo le persone asettiche agli aspetti sociali fra individui.

SGW: Se doveste scegliere un nuovo concept album, su quale tematica lo fareste?
Bioscrape:
Possiamo dire che abbiamo già in valigia un nuovo concept pronto per essere lavorato, ma non vogliamo svelarvi nulla per il momento. In generale vi possiamo dire che la prossima tematica sarà comunque legata (come tutti I concept dei nostril album), alle problematiche di ambito sociale, dando una nostra personale interpretazione sia con la musica e sia con le parole agli aspetti della vita di tutti i giorni, cercando di coinvolgere l’ascoltatore nelle nostre idee e nei nostri pensieri, mai andando a toccare però per nostra scelta argomenti politici e/o religiosi

About Author