21 Maggio 2024

I Radio 8 sono una band italiana esordiente per quanto riguarda la pubblicazione di questo “Disconnect”, anche se la loro storia inizia nel 2017 e prima di questo full-length avevano già pubblicato un ep. A livello musicale la band propone un bel rock duro quanto basta, vivace e che flirta con lo street, il punk rock e alcune intuizioni crossover.

Colpisce soprattutto il lavoro delle chitarre sin dalla opener “Radio 8”, e a livello solistico Pasquale Del Brocco dimostra di essere un chitarrista sanguigno e tagliente nei suoi soli, mentre il resto della band si dà ad un party selvaggio con un pezzo bello tosto che apre le danze a dovere. Dopo la parentesi più malinconica data da “Memories” la band si rilancia alla grande con “Party” che è probabilmente una delle canzoni più punk in senso stretto del lotto, veloce e scatenata…Bellissima nella sua semplicità, ma sempre con un occhio di riguardo per gli assoli di chitarra. Da menzionare tra le tracce migliori ancora “Unrest”, che mostra una band sempre in bilico tra street e punk e con dei buoni refrain di voce, poi ancora meritano attenzione “Loser’s Victory”, “Colors” e la semi ballad “Lullaby”.

Un disco molto, molto piacevole questo “Disconnect”, che nasconde un animo selvaggio e scanzonato ma al tempo stesso dimostra di avere le carte in regola per piacere anche agli ascoltatori più esigenti in ambito hard rock. Merito come accennavo delle chitarre, assolute protagoniste del disco, ma anche di un piglio e di una grinta che tutta la band trasmette.

https://open.spotify.com/album/4FMCZmok20CdQyZ2C31Mkm?si=VO8GS25KS9KEjtz7Na0STw

About Author