26 Febbraio 2024

Uscirà il 10 Dicembre, su tutte le migliori piattaforme musicali, sullo shop in Giappone della Wanikiya Record e sulla loro vetrina su Crash Sound Distribution, il nuovo album Omonimo dei TAURUS INFERNO!!! Un disco pieno di grinta, rock, metal, atmosfere uniche e tanto altro ancora.

La Band:

I Taurus Inferno nascono nel 2016 dalla collaborazione di Camillo Venturi alla chitarra e voce insieme a Stefano “Zven” Doretti alla batteria.

In seguito si aggiunge al basso Antonio Ghisu, chiudendo la formazione in un trio classico in stile “heavy metal old school”.

E’ infatti questo lo stile che il trio toscano cerca di perseguire. Pezzi che rimandano ai gruppi classici dell’heavy inglese ed europei degli anni ’80 come Black Sabbath, Venom, Mercyful Fate, giusto per fare tre nomi.

Anche il modo di suonare e di registrare i pezzi hanno delle linee ben definite che evitano l’utilizzo di strumentazioni moderne e sonorità attuali, prediligendo registrazioni in presa diretta e l’utilizzo minimo di effetti sia per la chitarra che per il basso. Molto “gain” dell’amplificatore e una punta di chorus quando serve, tutto il resto è superfluo per garantire un suono diretto e volutamente “sporco” per rimandare appunto a sonorità di altri tempi.

Testi in inglese e riff piuttosto oscuri creano un atmosfera che talvolta rimanda ai primi Celtic Frost, altre volte ai Venom degli esordi, sempre però con una linea melodica abbastanza definita perchè comunque i pezzi devono sempre essere “orecchiabili” .

La produzione del primo album contenente otto tracce è stata piuttosto rapida, tenuto conto che le canzoni sono state scritte e registrate tutte nel 2021, infatti sebbene la formazione sia presente dal 2016, i tre avevano subito una battuta di arresto di quattro anni per impegni extra musica.

L’album di esordio è stato registrato presso gli Orange Studio di Stefano Doretti in provincia di Pistoia, batterista della band e tecnico del suono.
Sono già in corso le lavorazioni per il secondo album che dovrebbe uscire i primi mesi del 2023.

About Author