28 Febbraio 2024

L’ambiguità e la decadenza hanno un fascino al quale è molto difficile resistere. Che cosa c’è nella vostra DARK ROOM? ANDREA MORSERO, in arte IN.VISIBLE, in un nuovo video e un nuovo brano ci apre la sua stanza oscura, ricca di segreti inconfessati e di suoni trascinanti.

DARK ROOM (LEVEL UP DISCHI, distribuzione FEIYR), che esce anche in versione remix, racconta di mondi oscuri, non necessariamente notturni, ma celati da ombre, nebbie e maschere: parla di segreti, di attori improbabili e improvvisati che si succedono sul palco della vita, occasionalmente, in modalità randomica.
Volti sconosciuti, occhi spalancati e assetati, in cammino nella cecità delle onde del buio; dove si perdono rotta e sensi, dove la destinazione è sconosciuta e, forse, nemmeno così importante.
Musicalmente la traccia è una composizione a quattro mani tra ANDREA MORSERO e GIANLUCA MANINI, producer e tastierista, da anni coinvolto nel progetto IN.VISIBLE, e rappresenta la cristallizazione definitiva verso sonorità completamente digitali, dopo la svolta sintetica di THE SUBTERRANEA SESSIONS, terzo disco uscito nel 2021.
Beats oscuri, sintetizzatori sincopati, cantato sussurrato per un incedere ipnotico, malato e sensuale.

IL VIDEO
La periferia suburbana, il vuoto delle città notturne, i club: scenari noti in cui raccontiamo l’irraccontabile. Teatro di incontri casuali dove lasciamo ogni aspettativa e ci rifugiamo nell’oblio, un po’ per deresponsabilizzarci e per narrare di storie mai vissute: raccontare le nostre imperfezioni non è mai stato un atto così puro.
Il clip è diretto da ELEONORA ROARO (http://www.eleonoraroaro.com/), visual artist e figura trasversale che collabora con ANDREA MORSERO da diversi anni (attrice nel video di FINGERS, video maker di GOLDEN SILENCE, del progetto parallelo PØLAAR). I due hanno anche lavorato su sonorizzazioni di alcune opere dell’artista milanese come FREGUJA e CORVETTO 1954 (quest’ultima, protagonista di una live exhibition alla Triennale di Milano nell’estate del 2022).

IN.VISIBLE è il progetto solista di ANDREA MORSERO (musicista, DJ, performer piemontese). Pubblica il primo album autoprodotto HAVE YOU EVER BEEN? nel 2014, prodotto registrato e mixato da LELE BATTISTA (La Sintesi – Morgan – Violante Placido, etc.)
Il disco riceve ottimi attestati dalla critica musicale e viene proposto in diversi palchi italiani prestigiosi. Nel 2016 esce il singolo PEOPLE ARE STRANGE, arrangiamento del classico pezzo dei DOORS, che apre la strada a IN.VISIBLE verso il mondo della new wave italiana e gli offre la possibilità di esibirsi live a Berlino nel febbraio 2017, aprendo così la via verso sinergie con realtà artistiche della città e dando la giusta dimensione internazionale al progetto.
Nel novembre del 2016, Morsero entra in studio per registrare il secondo disco EXOTIC WHITE ALIEN, continuando la collaborazione con Battista. Il disco viene mixato da PAOLO IAFELICE (Fabrizio De Andrè, Ligabue, Stewart Copeland, Silvestri, Casino Royale, etc.)
Il disco segna una svolta rispetto al precedente, inserendo, pur mantenendo fede alla matrice synth elettronica del progetto, speziature orientaleggianti e psichedeliche.
Il disco esce nel gennaio 2018 per Prismopaco Records (Self Distribuzione – Believe Digital) e raccoglie da subito consensi di critica e di vendita. Spinto dal video di SENSATION girato per le strade di Berlino.
Dopo una serie di concerti che portano IN.VISIBLE nuovamente su palcoscenici europei (su tutti il Synthetic Snow Festival di Mosca), a maggio 2020 è tempo di un nuovo remake: CAN’T GET YOU OUT OF MY HEAD di Kylie Minogue , con l’importante featuring della band icona dark wave dei CLAN OF XYMOX.
A febbraio 2021 arriva THE SUBTERRANEA SESSIONS, album di reworks con collaborazioni artistiche internazionali (l’attrice Mariaelena Masetti Zannini, Alphamay, TC75) anticipato dal singolo FINGERS, prima prova di Morsero nel ruolo di regista.

About Author