4 Marzo 2024

Si intitola ULTRAMORFOSI l’EP d’esordio di MARE, cantautrice e producer genovese: una raccolta di quattro brani-manifesto, dedicati a tutti quelli che, di fronte alle difficoltà della vita, non hanno smesso di cercare se stessi.

Un viaggio interiore attraverso le pieghe dell’anima, un percorso narrativo evocativo che MARE intraprende per raccontare quanto possiamo essere intricati e, nonostante questo, crescere e cambiare. Ciascuna canzone è un capitolo, la tappa di un percorso di scoperta, metamorfosi e riscatto.

Link: https://spoti.fi/3tc8Lyl

Il nome “Ultramorfosi” racchiude in sé la dualità dell’uomo: se da una parte c’è il suffisso “ultra”, che si riferisce alla vastità delle nostre emozioni, un mare arginato dal lato razionale e scientifico del nostro pensiero, dall’altro c’è “morfosi”, il cambiamento, il movimento, l’evoluzione, la tendenza a liberarsi dai costrutti imposti dalla società. 

“Ultramorfosi” traduce in musica le paure e le incertezze che tutti affrontiamo, ma è soprattutto una testimonianza di speranza: il promemoria che, attraverso le tempeste e le sfide della vita, possiamo emergere più forti e completi, finalmente liberi dalle nostre più rigide convinzioni.


TRACKLIST
1. Meteore

2. Labirinto

3. Controluce

4. Ansia, Pt.1

 

MARE PARLA DI ULTRAMORFOSI TRACCIA PER TRACCIA

Meteore
La fugace bellezza di un’amicizia o di un amore che brucia intensamente e poi svanisce, come una meteora nel cielo notturno: questa prima traccia dell’EP vuole catturare l’effimero, il dolce e l’amaro delle relazioni.


Labirinto 
Il brano spiega la sensazione che si prova quando si rimane intrappolati in un dedalo di decisioni, e ogni scelta sembra portare a un’altra via senza uscita. Ma come può un viaggio così angosciante essere così avvincente?


Controluce 
In un mondo in cui la luce rappresenta la chiarezza e l’ombra l’ignoto, amare qualcuno in controluce è come danzare sul filo sottile, tra passione e ambiguità. È come camminare in un sogno dove i colori sono offuscati e le forme indistinte. 


Ansia, Pt. I
È un inno liberatorio all’umanità della vulnerabilità. L’ansia, spesso vista come un nemico, una volta smascherata diventa una compagna di viaggio, una parte integrante del percorso verso la consapevolezza.


MARE | BIOGRAFIA 
Cantautrice e producer genovese classe 1999, si differenzia per un sound avvolgente, dinamico, evocativo ed estremamente attuale. 

Intensa è la ricerca dell’identità sonora – un electropop preciso e fuori dalle mode dello Stivale – e dei testi, freschi, diretti e dal retrogusto amaro di una vita trascorsa nell’angoscia tipica della gioventù contemporanea. 

Non è semplice definire da dove provenga Mare. Le sue influenze spaziano da mostri sacri come Björk e Massive Attack, passando per Sevdaliza e The xx. Cresce tra le onde del Me Ligure, che la cullano con le note e i testi di Luigi Tenco. 

Il risultato è un viaggio interiore caratterizzato da un confronto aperto e a 360 gradi, rivolto alle proprie paure che, alla fine dei giochi, influenzano tutti almeno una volta nella vita. Più che mai nell’era contemporanea. 

Grazie alla sua esigenza d’espressione, sentita come un’urgenza interiore, comincia ad autoprodurre la propria musica. Rimane da subito affascinata dall’estetica del suono, al punto da mettere l’identità sonora dei suoi brani alla base di ciascun processo creativo. 

Sound tra l’elettronico e il cinematografico, testi decisi, taglienti e portatori di un’inquietudine esistenziale tipicamente contemporanea. Questa è Mare. 

Da fine 2021 lavora al suo primo EP prodotto con Simone Carbone. Nel 2023 inizia a comporre il suo primo album. Il 19 maggio dello stesso anno esce il suo primo singolo “Meteore”, in collaborazione con l’etichetta discografica Pioggia Rossa Dischi. Il 23 giugno 2023 esce “Controluce”, a cui segue, il 25 agosto, “Ansia, Pt.1”, con cui consolida la collaborazione con l’etichetta genovese. 

About Author