4 Marzo 2024

Ubiquity Machine sono un duo formato da Dan Marsh e Howard Rabach. Abbiamo scritto ed eseguito musica alternativa/indie per più di un decennio nell’area metropolitana di Washington. “Se gli Smiths e i Rolling Stones avessero un figlio, sarebbe Ubiquity Machine in “Radio” – Indie O’Clock Blog “Questa band si distingue dalla massa e la loro musica ti porterà letteralmente in un universo parallelo… Ubiquity I Machine non hanno paura di sperimentare e di seguire percorsi musicali mai percorsi prima” – Edgar Allen Poe Blog “La mia prima impressione iniziale di Ubiquity Machine è stata che suonasse come uno strano e meraviglioso mix di tutta la musica che avevo sempre amato crescendo” – Joe a E2TG Il nostro progetto – Ubiquity Machine – è incentrato sulla fornitura di una connessione più profonda con il pubblico. I testi riguardano l’esistenza nel mondo e forniscono riprese interessanti o perspicaci che incoraggiano l’ascoltatore più che occasionale a tornare alla musica. L’interazione tra melodia e musica offre momenti nuovi e interessanti al riascolto. Ci concentriamo sulla “stickability” e sull’esperienza.

Ubiquity Machine mantiene l’ascoltatore interessato e selettivo impegnato musicalmente, liricamente e visivamente. Il primo album prende il nostro amore per il genere alternativo/indie e si appoggia alle nostre influenze psichedeliche, pop, rock, folk e blues per dare alla musica profondità e riascoltabilità. Howard ha suonato in tutta la scena musicale DC, è un musicista e produttore veterano altamente qualificato, con oltre 25 anni di esperienza di esibizioni, tour e registrazioni. È anche un membro attivo delle band The Grey A e Finster. Dan ha lavorato a diversi progetti nel Regno Unito prima di emigrare negli Stati Uniti e dopo essersi preso una pausa per una carriera di successo e per i bambini… ora è tornato a fare musica! I due scrivono insieme da più di un decennio e hanno una scuderia di oltre 100 canzoni. Entrambi sono polistrumentisti, produttori e cantautori. “La vita moderna è una Ubiquity Machine”

“Am I Wrong”, è un ottimo singolo, che mostra una buona padronanza tecnica nel genere che si vuol proporre. Suono generale corposo e fluido, che amalgama molto bene il brano caratterizzato da una serie di suoni leggermente ruvidi che ne esaltano ulteriormente la struttura . “Am I Wrong”, è una traccia che trascina l’ascoltatore in una dimensione ottimale. Gli amanti del classico Alternative Prog apprezzeranno sicuramente questa nuova originale uscita.

Tracklist:

  1. “Am I Wrong”

7.0/10

About Author