19 Giugno 2024

Esce su tutte le piattaforme digitali il nuovo singolo dei Daushasha, dal titolo “Riviera”, band e collettivo veneto che spazia dalle influenze balcaniche a quelle della pizzica salentina. “Riviera” è una canzone per accogliere l’estate, un’estate fatta di un miscuglio di nottate passate in riva al mare a Jesolo, a bere l’ultima sulla sabbia fredda dopo le serate a fare festa nei locali e nelle discoteche del lido.

Ma le notti in riva al mare ci evocano anche quelle estati idealizzate delle canzoni anni ‘60, con Modugno e Bindi che cantano in sottofondo. Per cui per forza questo pezzo doveva avere un’anima sia elettronica che anni ‘60, il tutto suonato da una band che da sempre fa folk e da sempre ha voglia di ballare e di far ballare.

La produzione del pezzo è stata curata dai nostri chitarristi Luca Lago e Francesco Casagrande che si sono chiusi in studio per creare questo brano. “Riviera” nasce come un remix di una canzone folk che deve ancora essere scritta, probabilmente nel prossimo futuro ci sarà un Riviera De-Mix.

SCOPRI IL BRANO:
https://daushasha.hearnow.com/riviera

BIO:

I Daushasha sono una folk/rock band ballabile ed esplosiva con influenze che spaziano dalla musica balcanica alla pizzica salentina, dal cantautorato italiano anni ’60 all’elettronica. Il gruppo è formato da una base rock a due voci (maschile e femminile) a cui si aggiungono quattro funambolici strumentisti impegnati al violino, alla fisarmonica, alla chitarra classica e al tamburello salentino. Questa combinazione di suoni e di influenze crea un sound caratteristico che trova la sua migliore espressione in sede live.

Nell’aprile 2013 esce l’album “Canzoni dal Fosso” prodotto da Officine Underground Records, promosso dalla stessa etichetta e dalla Dreamingorilla Records. Il disco, contenente 10 canzoni inedite, ottiene numerose ottime recensioni da parte della critica e la band è invitata da varie emittenti radiofoniche per essere intervistata e per diffonderne i brani. I Daushasha nel 2015 concludono il tour promozionale che li ha portati ad essere invitati a solcare i palchi più importanti del Veneto e delle regioni limitrofe e ad aprire i concerti di artisti del calibro di Tre allegri ragazzi morti, Finaz (chitarra solista Bandabardò), Mellow Mood e tanti altri.

Il 2016 è l’anno di “Luna”, il secondo album della band, che esce per Indiebox Music. Il disco è accolto con ottime recensioni dalla critica e i brani vengono diffusi da svariate emittenti radiofoniche italiane ed europee. A fine 2016 esce il video de “Le bestemmie”, il secondo singolo estratto dall’album che attira la simpatia del pubblico. Nel 2016 la band viene chiamata a curare per intero la colonna sonora del fortunato documentario “Cresceranno le Siepi” di Dimitri Feltrin, proiettato nei cinema di tutto il Veneto.

Dopo il tour di “Luna” la band torna nel 2019 un nuovo Ep (alla cui produzione ha lavorato un artista del calibro di Damiano Ferrari) e una formazione in ottima forma, forte di una sintonia maturata in oltre 200 live. L’Ep, che contiene un featuring con i Los Massadores, è preceduto dal video del singolo “Flaco” che fonde il folk cantautorale della band ai ritmi della pizzica salentina. Nel 2021 la band pubblica un’ipnotica versione riarrangiata della pizzica popolare “Lu rusciu te lu mare”.

Il singolo è accompagnato dal video della registrazione del brano, effettuata in presa diretta subito dopo il lockdown, occasione in cui la band si è ritrovata dopo mesi di stop forzato dall’attività live. Il video ottiene un’ottima risposta da parte del pubblico su YouTube e continua a registrare un alto numero di views. Nel 2023, dopo un’intensa attività live, i Daushasha ritornano con due nuovi singoli, con i quali la band si è divertita a mescolare il classico sound folk/rock all’elettro pop. I brani anticiperanno il terzo album, in uscita in estate.

About Author