2 Marzo 2024

C’è un carattere indomito nella voce di Liz Wild. Un’urgenza di consegnare questa energia intensa, sublimata da una musica rock’n’soul piena di vita la cui composizione l’artista assume. Va detto che il musicista del Lot ha vissuto qualche turbolenza. Un’infanzia muta, divisa tra la lingua familiare olandese e l’ambiente francofono. Questo silenzio l’ha isolata nella sua immaginazione e l’ha costretta a costruire se stessa.

Ma è attraverso la musica che Liz Wild abbatte le barriere. Più specificamente la musica in lingua inglese, in particolare quella di Janis Joplin, che l’artista ha scoperto durante la sua adolescenza. Si è poi impegnata a formarsi professionalmente in questo campo, presso il CIAM Bordeaux. Una volta trovata, rivelata la sua voce, Liz Wild la dispiega come un forte legame affettivo che unisce il pubblico durante i suoi concerti – con più di 300 date all’attivo. Dopo aver officiato in gruppi blues rock e folk-jazz che le hanno portato una solida esperienza sul palco, Liz Wild ha iniziato un tour di canto sotto il suo nome.

Riprende poi gli standard americani, animata dal suo timbro particolare che ricorda grandi nomi come Jocelyn Brown, Morgan James o Amy Winehouse. Allo stesso tempo, scrive e compone titoli originali in un’estetica rock, venata di groove e funk. In questo universo referenziato e accessibile, Liz Wild evoca problemi attuali che toccano i nostri cuori. Nel 2023, ha pubblicato il suo primo EP, “Deep Illusion”.

“Hopeless Surrender” il suo nuovo singolo, si rivela una proposta d’atmosfera, con un gradevole impatto sonoro e che riesce a trascinare l’ascoltatore verso una dimensione costantemente fluida e che a tratti si presenta frastagliata. Un brano i cui dettagli sono sufficienti a catturare l’attenzione degli amanti del genere. Un ritmo generale che conferisce un buon andamento a tutto il percorso regalando un impatto sonoro scorrevole.

Con questo nuovo brano, Liz Wild , dimostra di sapersi muovere nel suo ambiente Alt. Rock , troppo spesso navigato da proposte banali e scontate , mentre in questo caso siamo di fronte ad una proposta, attenta a non trascurare nessun dettaglio per proporre una traccia che vince e convince. Ascoltare per Credere.

7.0/10

Tracklist:

  1. “Hopeless Surrender”

About Author