19 Giugno 2024

Nato nel 2010 come duo, con un pugno di canzoni scritte da Tony Vivona con l’ausilio di Simone Tilli alla voce, il progetto LE JARDIN DES BRUITS ha mosso il suo primo passo ufficiale nel 2017 con l’uscita di ASSOLUZIONE disco autoprodotto in vinile, con distribuzione Goodfellas/Believe.

Se in tanti ultimamente stavano pensando dove fosse finito il buon caro, vecchio alternative rock, made in italy, ecco la risposta dirompente da parte di questa band, che in dodici tracce scaccia ogni dubbio a suon di melodie energiche, drumming incisivo e voce genuinamente retrò.

Un disco nel complesso gradevole, dove sound ruvido e tagliente lascia spazio a sonorità più fluide e d’atmosfera. Tutto all’insegna dei mitici anni 80 italiani chiamati in causa da tante idee che la band mette in campo per realizzare un album che suona deciso, con delle canzoni all’altezza della situazione.

Era da tempo che non ascoltavo un album così semplice e al tempo stesso di buona qualità, “Cuore di cane” è un disco che rimane impresso nella mente; rock vivo e pulsante che ci dice chiaramente che l’Underground italiano non è morto, aspetta solo di essere scoperto e questo ne è un bell’esempio.

https://open.spotify.com/intl-it/album/5qPf5aL2tBlGn3Gltv0Yub?si=v5HItdLCSiKQWXKzQOYYiQ

About Author