28 Febbraio 2024

Gav Moran è un compositore e produttore di musica minimalista e neoclassica che combina elementi orchestrali grezzi con paesaggi sonori elettronici moderni e contemporanei per creare una svolta spigolosa sulle sue influenze dal barocco classico e dalle epoche romantiche.

Nel suo nuovo lavoro “Broken Pieces”, Gav, ci regala un sound corposo sulla distanza di nove tracce, tutte rigorosamente strumentali, dalla rifinitura consistente ben intensificato da onde sonore che scuotono l’ascoltatore sin dalle prime battute. La linea seguita per la realizzazione di questo album mette in evidenza anche sonorità più morbide così da regalare una buona dose di dinamismo, ingrediente essenziale per rendere l’ascolto scorrevole e coinvolgente.

Non manca certo l’impatto sonoro voluminoso come nella bella “Lilium”, dove i suoni confluiscono insieme a creare un sound scuro e ben impostato. Le sonorità, in generale, finora adottate, vanno a creare qualcosa di estremamente gradevole e originale.

“Broken Pieces” è un album che riesce ad essere allo stesso tempo morbido e delicato, senza rinunciare a soluzioni che vanno ad irrobustire l’ascolto. Bella prova, per questo artista che ha già le idee chiare sul percorso da seguire.

About Author