4 Marzo 2024

Gabriels, figlio d’arte, viene educato dal padre fin da piccolo allo studio del pianoforte, tra i suoi insegnanti, Salvatore Calafato, Olivia Carauddo, e con la Prof.ssa Antonia Salpietro raggiunge il grado di I livello presso il Conservatorio di Musica A Corelli (Messina, Italia). Insieme agli studi classici, Gabriels inizia la sua carriera come tastierista Rock e Metal elencando varie collaborazioni in studio e dal vivo, esibendosi recentemente, tra gli altri, con uno dei più grandi cantanti Metal, Fabio Lione (Rhapsody of Fire, Angra).

Gabriels, sotto il suo nome, ha pubblicato due singoli, un EP e tre album distribuiti da SG Records: “The Enchanted Wood” (Electronic Music), “Call me” (Rock), “The Legend of Prince” (Rock Opera). Altri lavori in studio includono Gabriels & Alex: “Non dirmi addio” (Pop italiano), DenieD: “Seven Stars” (Power Metal), Metafisica: “Beyond the Nightfall” (Progressive Metal), Platens: “Out of the world” ( AOR). Ha collaborato con una web-zine Metal (www.metallizzed.it) che si occupa anche di musica classica, scrivendo recensioni e articoli. Gabriels lavora anche come produttore presso il proprio studio e scuola di musica “Soundimension Records” con sede a Milazzo (Italia). Nel 2013 pubblica l’album “Prophecy” (Indipendence Records), un’opera rock dedicata alle vittime dell’11 settembre con Mark Boals alla voce e ora il 7 febbraio uscirà il suo nuovo album con tanti grandi nomi come ospiti e dal titolo “Fist delle sette stelle Atto1”!!! Sempre a giugno uscirà l’album “Vivaldi Metal Project” prodotto da Mistheria e Alberto Rigoni e che ha al suo interno tanti artisti di fama internazionale provenienti da tutto il mondo, un progetto vastissimo che vede Gabriels come arrangiatore e tastierista

SGW: Ciao Gabriels, spiegaci il concept lirico di questo nuovo album!
Gabriels:
Ciao ragazzi ma certo, questa volta mi sono preso una pausa dalla saga di Hokuto e mi sono concesso a Dracula. Si lo so è un tema ricorrente ma era una idea che avevo in mente già da parecchi anni e messa nel cassetto…prima o poi avrei dovuto uscirla fuori ed eccola qui. Le scene si riferiscono sia al film del 92 storico sia ai giochi per PC usciti nei primi anni 2000.

SGW: La copertina è davvero molto, molto bella. Com’è nata l’idea e chi l’ha realizzata ?
Gabriels:
Si è stato il grafico Nello Dell’Omo, ormai molto conosciuto nel nostro ambiente, mi è bastato dirgli cosa volevo in copertina e lui ha creato questo capolavoro molto di impatto devo dire.

SGW: Parliamo un po’ del processo di lavorazione di “Dragonblood (Damned Melodies)”.
Gabriels:
La lavorazione di questo disco è stata molto articolata e complessa rispetto agli altri, soprattutto per la presenza del coro. Ho dovuto scrivere le parti per tutte le voci prima di tutto, darle ai coristi che hanno perso molto tempo per studiarle. Senza contare che trovare i cantanti per il coro è stato già di per se un’impresa. Dopo entrare in studio e registrare uno per uno invece che tutti insieme, sia per motivi legati al Covid sia perchè trovare un giorno in cui erano tutti liberi non si trovava mai.

SGW: Stai già pensando ad un nuovo album? E sarà collegato come concept a questo “Dragonblood (Damned Melodies)”?
Gabriels:
No questo Dragonblood è un atto unico ed autoconclusivo. Nel prossimo continuerò la saga di Hokuto no ken con “Fist of the seven stars act 4” The Five Forces di cui già ho terminato la composizione ed è pronto per essere inciso.

SGW: Come reputi la scena metal italiana oggigiorno?
Gabriels:
Oggi la scena italiana è davvero piena di grandi artisti, ci conosciamo un po’ tutti e devo dire che non abbiamo nulla da invidiare alle nostre controparti estere, almeno musicalmente parlando.

SGW: Quali sono le tue influenze musicali?
Gabriels:
Bhe direi che la prima di tutte è la musica Classica che ho studiato sin da bambino. Sicuramente a seguire direi il mio idolo che tutti sanno essere Yngwie Malmsteen.

SGW: Ultima domanda libera: scrivi ciò che vuoi!
Gabriels:
Che dire…grazie mille dello spazio e un ringraziamento a tutti quelli che mi supportano…solo così possiamo continuare a regalarvi la nostra musica. Non scaricate la nostra musica in maniera illecita ma comprate, comprate, comprate, GRAZIE.

About Author