24 Giugno 2024

Esiste Ancora La Spensieratezza? è il nuovo album di Sandro Mai, disponibile dal 22 settembre in rotazione radiofonica e su tutte le piattaforme streaming, distribuito da The Orchard.

“Esiste ancora la spensieratezza?” è una domanda cui sembra quasi impossibile trovare una risposta. Abbiamo provato a cercarla in una canzone. L’impresa si è rivelata più ardua del previsto e ne abbiamo dovuto fare un disco.

L’album d’esordio di Sandro Mai parla del tempo, di come lo percepiamo e di come lo viviamo nei vari momenti della nostra vita. Tenta di capire cosa vuol dire vivere emozioni e sentimenti e prova a spiegarsi come questi possano mutare così all’improvviso senza una vera ragione.
Il motivo lo possiamo trovare dentro di noi oppure non possiamo fare altro che osservarli nascere, cambiare e scomparire impotenti?

Il disco dà molto valore al peso delle parole, capaci di creare, distruggere e indirizzare la nostra vita e i nostri stati d’animo. Un sottile velo di nostalgia accompagna le canzoni. Nostalgia come sentimento positivo, nonostante spesso risulti contrastante e paradossale: il ricordo di qualcosa che ci ha reso felici e che ora dobbiamo sforzarci di ritrovare nel presente, partendo dal ricercare proprio noi stessi.

Essere spensierati non significa essere superficiali, ma l’esatto opposto. È avere la forza di guardare le cose dall’alto, senza inutili pesi nel cuore. Come possiamo fare? Che sia un viaggio, un’esperienza, un incontro, un nuovo amore, una corsa, una birra con gli amici. Ogni piccola cosa fa parte di questa ricerca. In tutto questo la spensieratezza dove sta? Esiste ancora? È davvero mai esistita?

Ce lo siamo chiesti in questo disco, che doveva esser un pomeriggio in spiaggia e che invece dopo quattro anni ci ha portato fino a qui.

ASCOLTA ORA “ESISTE ANCORA LA SPENSIERATEZZA?”

About Author