23 Giugno 2024

The Behavior è entusiasta di annunciare l’uscita dell’album, A Sin Dance. L’album è disponibile in tutto il mondo su tutte le piattaforme di streaming. Registrato nel 2022, questo album contiene sette nuove tracce interamente scritte, arrangiate ed eseguite da Der Baron M. Kilpatric.

Queste canzoni sono le prime a mettere in mostra lo stile unico di composizione e le abilità musicali ad ampio raggio di Kilpatric. Selezionati da una ricchezza di materiale scritto negli ultimi anni, questi sono stati appositamente selezionati per la loro natura dinamica, eclettica e diversificata per dare solo un assaggio di ciò che verrà.

https://open.spotify.com/artist/5k3qljEKjAZ86y9vwUrYPS

The Behavior è un gruppo rock post-alternativo di ispirazione gotica creato da Der Baron M. Kilpatric nel 2020. L’album è stato interamente scritto, arrangiato ed eseguito dallo stesso Kilpatric. Anche se attualmente si trova nel New England, questo album è il culmine del periodo trascorso in Colorado e nel Midwest mentre si marinava nei suoni di Jeff Buckley, Soundgarden, Slint, Killing Joke, Pink Floyd, Leonard Cohen, my bloody Valentine, David Bowie, Black Rebel. Motorcycle Club e innumerevoli altri.

The Behaviour come rappresentazione perfetta ed efficace dei suoni, delle melodie e dei rumori che sentiva nella sua testa e che risuonavano nelle sue orecchie da molto tempo. Pur essendo una catarsi, un’epurazione e un’esecuzione del lavoro ombra nella sua forma più pura di espressione, questo disco è semplicemente un prologo.

La musica è oscura e malinconica in superficie, ma sotto gli strati riccamente strutturati ci sono messaggi introspettivi di redenzione, guarigione e rinnovamento trovati attraverso perdite e traumi vissuti.

In questa intervista, abbiamo parlato con The Behaviour delle sue influenze musicali, dei piani futuri, della traiettoria, tra le altre curiosità.

SGW: Cosa puoi dire di questa nuova uscita?

The Behavior: Questo album è stato in lavorazione per molti anni. Ho iniziato a scriverlo nel 2020 e ho iniziato il processo di registrazione nel 2022. È nato da una combinazione di cose: separazione, solitudine, pandemia, perdita, trauma, desiderio, sobrietà, e così facendo è diventato un processo di guarigione. Il lavoro sull’ombra nella sua forma più pura. Dopo essere stato il batterista in numerosi gruppi a diversi livelli per molti, molti anni, ho pensato che fosse giunto il momento di fare un passo avanti e uscire da dietro la batteria e prendere completamente le redini. Volevo dimostrare, a me stesso più che a chiunque altro, che si poteva fare. Creare qualcosa che fosse puro e organico, con molte trame, significati e strati sonori e lirici. Il mio obiettivo era utilizzare il linguaggio universale per esemplificare veramente ciò che mi motiva, ciò che mi rende quello che sono, affinché tutti possano vederlo e ascoltarlo in mostra in assoluta vulnerabilità. È decisamente introspettivo ed emotivo, oltre a dare scorci di prospettive rivolte verso l’esterno. Spero che venga trasmesso.

SGW: Com’è stato il processo di registrazione dell’album?

The Behavior: Dato che è stato scritto mentre risiedevo all’ombra delle maestose Montagne Rocciose del Colorado, ho scelto di registrarlo nel Midwest con l’inestimabile assistenza e competenza di un tecnico del suono di grande talento, Scott Mackey, che è un mio caro amico da decenni. . Per motivi logistici, abbiamo registrato durante i fine settimana per diversi mesi durante l’estate e l’autunno del 2022. È stato molto rilassato, permettendoci di trascorrere più tempo di quanto sarebbe normalmente consentito in uno studio di registrazione formale con budget e limiti di tempo limitati. . Ciò ha aperto molte più possibilità da esplorare, come la stratificazione profonda e le trame che rendono questo album così unico, e provare diverse tecniche e approcci sperimentali. Ci sono state alcune cose aggiuntive che ho fatto a casa e in vari luoghi per aggiungere alcuni tocchi che rendono questo album migliore da ascoltare ad alto volume e/o con un ottimo impianto stereo o con le cuffie, che è il modo in cui mi piace ascoltare i miei dischi preferiti che hanno mi ha influenzato.

SGW: Se dovessi scegliere una canzone, quale sceglieresti?

The Behavior: “Strangelic”.

SGW: Qual è la tua band preferita?

The Behavior: È sempre molto difficile sceglierne solo uno, ma nella portata e nella totalità della vastità del loro catalogo, sceglierei i Pink Floyd.

SGW: Chi o cosa ti ispira a scrivere canzoni ?

The Behavior: Traggo ispirazione dalle esperienze personali, dalle cose che ho sopportato, dalle riflessioni su ciò che accade intorno a me, dai pensieri verso il futuro. Sperando di trovare la guarigione e la trasformazione in un essere umano migliore attraverso le note, le frequenze, i ritmi e le melodie che sento nella mia testa e, si spera, di trasmetterli e trasmutarli anche a e per l’ascoltatore. È un avvenimento naturale innato fare queste cose, non avendo realmente una scelta consapevole in merito. E’ quello che sono.

SGW: Con chi ti piacerebbe collaborare?

The Behavior: Per chi è ancora in vita, sarebbe un sogno collaborare con David Gilmour, Nick Cave, Jaz Coleman (Killing Joke), Michael Gira (Swans), David Eugene Edwards (Wovenhand), Ken Andrews (Failure), Hope Sandoval (Mazzy Star ), Gala dei diamanti. Per quelli ormai passati, sarebbero stati Jeff Buckley, David Bowie, Chris Cornell, Leonard Cohen, Mark Lanegan.

SGW: Com’è la scena indipendente e underground nel tuo paese?

The Behavior: Da quello che posso dire, qui negli Stati Uniti è molto fiorente ed è possibile essere un artista indipendente e/o underground ora più che mai, con così tante risorse e strumenti ampiamente disponibili per farlo. Andare in tournée può essere difficile, poiché viaggiare attraverso gli Stati Uniti comporta grandi costi di carburante, alloggio e cibo, e se stai cercando di farlo da solo, partendo da zero per costruire una base di fan, le tue garanzie possono essere inferiori e rendere tutto più difficile. Ci sono anche opzioni “buy-on” per aprire slot con artisti più affermati, e questo può aumentare ulteriormente le tue spese. Un altro avvertimento per gli artisti indipendenti è che la maggiore parità di condizioni di streaming e visibilità ha creato un’inondazione del “mercato”, rendendolo inondato da così tanti artisti che è diventato più difficile distinguersi ed essere ascoltati al di sopra o addirittura tanto come altri. Dipende da quanto sono buone le tue risorse e dal solito tipico “posto giusto/momento giusto”, per quanto riguarda la tua musica che viene ascoltata e risuona con la persona giusta per aiutare a diffondere la tua arte/messaggio. Penso che questo non sia limitato solo al mio paese. Alcuni algoritmi in questa era dello streaming dovrebbero contribuire a rendere anche questo più possibile, ma ancora una volta ti trovi sempre di fronte alle etichette e agli artisti più importanti con una quantità molto più ampia di influenza e risorse.

SGW: Quali sono i tuoi piani per il futuro?

The Behavior: Scrivere e pubblicare altra musica! Come ho detto, c’è un arsenale di canzoni che aspettano di essere esplorate maggiormente, così come alcune cover che voglio interpretare e pubblicare. Continuare a raggiungere un nuovo pubblico in qualsiasi modo non finisce mai, e forse mi piacerebbe portare The Behaviour verso una nuova dinamica presentandolo dal vivo prima o poi. Non desidero andare in tournée come facevo una volta, restando in viaggio per mesi di seguito. Il clima di quell’ambiente è cambiato drasticamente dall’ultima volta che l’ho fatto, ed è molto più difficile guadagnarsi da vivere ora con costi e spese, pur essendo lontano dai propri cari e cercando di avere stabilità e sicurezza. Ma vedremo. Sicuramente non sono contrario a fare date una tantum, come festival o qualcosa del genere.

About Author