Damiano Biasutto “Dangerous Railway”

Damiano Biasutto “Dangerous Railway”

Influenzato dall’heavy metal classico e dal power metal, Damiano Biasutto decide di fare tutto da solo, suonando tutti gli strumenti per questo suo secondo lavoro discografico, che esce ad un solo anno di distanza dal predente album. Unica grossa pecca, a nostro avviso, è la mancanza della voce, che avrebbe dato ai brani una dinamica diversa, visto il fatto che non siamo al cospetto di un disco sfornato da uno shredder puro, ma di un artista che ama il metal e le canzoni. Canzoni come si facevano soprattutto negli anni Ottanta del metal, e che avevano in grandi cantanti dei grossi punti di forza.
Detto questo, “Dangerous Railway” è un disco ben fatto, che sa reinterpretare l’heavy metal in modo ottimale e che ci permette di riassaporare quei riff granitici e taglienti che andavano di moda negli anni d’oro del metal. Non vi sono cali di tono, i pezzi sono tutti piacevoli e hanno un buon spessore tecnico, ma c’è da dire che il Nostro è riuscito in una piccola impresa personale, perchè realizzare un disco del genere da solo non è una cosa facile, nè tantomeno scontata.
Se ci fosse stata la voce avremmo parlato in termini ancora più positivi di questo album, perchè le strutture dei brani sembrano fatte su misura per lasciare spazio anche ad un cantante, non essendo masturbazioni di tecnica, ma rimane il fatto che “Dangerous Railway” è un buonissimo album di classico heavy metal, che non potrà che far gioire tutti gli aficionados di queste sonorità classiche. Disco davvero interessante e meritevole di attenzione!

Tracklist:

  1. Dangerous Railway
  2. Burning Blade
  3. The Hound and the Pray
  4. Alone but Free
  5. Hard Approach
  6. Last Chance
  7. Waves
  8. Hearts on Fire (Hammerfall cover)

Related Articles

Lascia un commento