28 Maggio 2024

Esce in CD e su tutte le piattaforme digitali, il 24 marzo 2023, “Con gentilezza” il primo album del progetto livornese Mondo Bobo, anticipato dai singoli “Piedi in terra” e “Uomo a
una dimensione”, pubblicato e distribuito da (R)esisto.
Così l’autore toscano presenta il lavoro discografico: L’album nasce dalla voglia di lasciare una traccia del proprio vissuto, un piantare dei semi con la speranza che un domani
cresca qualcosa. Con radici forti. La voglia di comunicare quello che si ha da dire a un punto di svolta della propria vita, tutto quello che di buono abbiamo appreso dai nostri genitori, e quello che abbiamo imparato dalle esperienze vissute.
Allo specchio, consapevolezza e accettazione di cosa siamo oggi, facendoci forza dagli insegnamenti e dal calore dei ricordi, riflettendo e trasmettendo pensieri, paure e speranze
verso il domani.
Tre atti ipotetici di un discorso compiuto: nel PRESENTE, qui ed ora, grazie alla forza che ci trasmette il PASSATO, parole e strumenti per il FUTURO.
Un turbinio di emozioni, il perdersi e ritornare a casa, anche se un po’ diversi, con la cattiveria conseguente dalle ferite subite, la paura, la voglia a volte di gridare, di arrabbiarsi talmente tanto per trovare la forza di fare ciò che va fatto…ma senza perdere il controllo, per non distruggere quello che ci sta intorno, per non ferire chi ci sta accanto, e quindi, con gentilezza.

Tracklist:
01 Piedi in terra
02 Ma quali eroi
03 Uomo a una dimensione
04 Mondo Bobo
05 Nitrato d’argento
06 Kintsugi
07 Fuori controllo
08 Settantuno
09 Andrà tutto bene
10 Il drago è nudo
11 Sempre uno più di te

Immaginate una signora, dal volto gentile e pulito, alla soglia della pensione…vedendola verrebbe subito da pensare alla tipica nonna che prepara dei buonissimi biscotti, ai pranzi dalla
quale non riesci mai a non mangiare troppo…invece eccola li, alla cattedra, professoressa di lettere nel giorno delle interrogazioni…P., chiamato a rispondere, non ne azzecca una, ma con
strafottenza e noncuranza prova in ogni modo a rispondere, convinto di poter in qualche modo sfangarla…la faccia della nostra cara signora si fa sempre più rossa, anche i capelli raccolti in una sinuosa crocchia iniziano a fuggire tanto sono tesi dallo sforzo di mantenere comunque un comportamento incoraggiante e un tono della voce confortevole…ma P. non demorde, e
continua ad attentare la pazienza della docente, che alla fine , esausta e sommessamente furiosa, sbotta: “ MONDO BO…BO!”. Raccogliendo tutto il suo autocontrollo, con un colpo di
reni tempestivo, si placa il battito del cuore e il respiro. Anche oggi, non ha ceduto.
Nasce così Mondo BoBo, un termine che rappresenta l’autocontrollo delle emozioni e la coscienza di se stessi, il non cedere e il non conformarsi alla forma esteriore e alle pulsioni che
minano il tessuto che definisce chi siamo.
Nome sotto il quale Paolo Benedetti (Livorno, classe 1980) racchiude tutte le proprie attività, dalla musica, primaria passione, alla fotografia e computer grafica.
Musicalmente MondoBoBo è un percorso che inizia nei primi anni 2000, quando Paolo, terminate le esperienze musicali in gruppi Livornesi, prova a dare il via a un progetto più
personale, cercando di non identificarsi con nessuno schema prefissato.
2020, il mondo si ferma. Silenzio fuori, frastuono dentro. Il senso di colpa di pensare all’atto più brutto, la forza e la presenza di una compagna meravigliosa, si riprende la chitarra, e tutto il turbinio di emozioni, catartico e terapeutico, finisce in corde, parole e suoni.
L’incontro fondamentale con Dario Gentili, batterista dalle svariate esperienze e stravaganze, che decide di seguire e supportare la genesi del progetto, in un tunnel, dove si vede la luce, d’entrata o d’uscita, punti di vista, con affinità di visioni e, comunque, una ripartenza.
Col prezioso aiuto di Fabio Fantozzi al basso e in cabina di mix, si chiude il primo album di Mondo BoBo…una reazione a circostanze ostili, il non perdere la propria identità, il controllarsi e ritrovarsi qualche passo più avanti, anche con tensione, con la rabbia, la stanchezza…ma sempre, “Con Gentilezza”.

https://bfan.link/con-gentilezza

About Author