24 Luglio 2024

Esce “Blue Pink And Grey”, singolo dalle forti tinte modern blues della realtà milanese dei Bi Bi Blues Band. Il brano è sui principali stores digitali e in promozione nazionale. “Blue Pink and Grey” nasce dall’inopportuno e sgradevole accostamento di questi colori per descrivere “Il Male Di Vivere Montaliano” di noi artisti, che passiamo la vita tra dubbi, eccessi di sensibilità, incapacità di trovare una propria collocazione nel mondo, di essere capiti ed amati. Di spiegare al prossimo che, anche se apparentemente senza senso l’accostamento di questi tre colori per noi ha un significato profondissimo. Perciò per spiegare a chi può e vuole starci vicino che non sempre è facile capirci, ma che qualsiasi nostra azione ha per noi e per chi ci sta intorno un significato molto profondo.

SGW: Salve ragazzi, presentatevi ai nostri lettori!
Bi Bi Blues Band:
Ciao,

Marcello Romani la mente creatrice del progetto Bibi Blues Band e chitarrista dalla nascita…. Ovviamente scherzo. Inizio a suonare da piccolo, all’età di dieci anni con un maestro. Le prime esperienze di palco le ho con il grandissimo Alex Baroni, continuo ininterrottamente a studiare e a a suonare in cover band, tributi, scrivo musiche originali e per un certo periodo insegno anche. Collaboro con diversi artisti, tra cui la meravigliosa Antonella Ruggiero in occasione del Medicuore 2000 allo stadio di Monza.

Silvia è la nostra lead-singer/front woman, ha una lunga esperienza sui palcoscenici nostrani, interprete di brani di spessore come quelli dei Led Zeppelin,Beth Hart, Joss Stone, Joe Bonamassa, Alannah Myles ecc… Ha studiato per diversi anni con Francesco Rapaccioli (Eros Ramazzotti, Pooh, J-Ax, Michele Bravi, Francesca Michielin, Elio e le storie tese, ecc. ecc.).

Fabio Madeddu è il nostro batterista, strumento che inizia già a conoscere a soli 12 anni da autodidatta, per poi cominciare gli studi con Giulio Capiozzo, mitico batterista degli Area. Partecipa a diversi eventi importanti come il Festival di Castrocaro, e Sanremo Giovani, frequenta “clinic” importanti come quelle di Steve Smith e Paul Wertigo (Pat Metheny) – per citarne alcune.

Flavio Manzotti è il bassista della Bibi Blues Band. Inizia a calcare i palcoscenici a partire dal 2010 ed ha occasione di suonare assieme a professionisti del calibro di Diego Arrigoni dei Modà. Ha fatto esperienza con vari gruppi, spiccando per la sua versatilità musicale.

Guglielmo Angioni è il tastierista della Bibi Blues Band. Grande appassionato del sound dei più grandi musicisti blues e jazz, inizia a familiarizzare con lo strumento sin da bambino e ne farà in seguito la sua grande passione. Durante l’università frequenta la scuola civica di Jazz di Milano ed inizia la sua esperienza musicale dal vivo, suonando poi per vari anni in molteplici cover band, principalmente Rock e Blues, fino ad approdare al nostro progetto.

SGW: Qual è stato il vostro percorso di crescita musicale fino ad oggi?
Bi Bi Blues Band:
Il nostro percorso musicale è abbastanza differente a seconda dei vari componenti…. La cosa più importante è che la nostra musica nasce direttamente sui palchi spaziando dal rock classico all’hard rock al pop al blues e a trent’anni di esperienze differenti dove abbiamo suonato e mangiato qualsiasi tipo di musica. La nostra musica nasce dall’esperienza di ciascuno di noi maturata in tantissimi anni di collaborazioni varie per poi arrivare ad un unico progetto che è questo di Modern blues che ci dà l’occasione di esprimere il nostro sound maturato dopo anni e anni di esperienza di ogni genere avendo suonato ovunque, dagli stadi al più infimo e fumoso locale di provincia ….

SGW: “Blue Pink And Grey” è il vostro nuovo singolo, parlateci un po’ di questo brano!
Bi Bi Blues Band:
Blue Pink and Grey da un punto di vista del sound è un omaggio al grande Gary Moore…. Il testo descrive “il male di vivere” Montaliano con cui noi artisti conviviamo da sempre. Il Blu Il Rosa e il Grigio sono tre colori, che accostati sembra non abbiano nessun senso ma per noi rappresentano il ns più intimo nascosto e solo chi ha saputo amarci può percepirne lo stesso profondo significato. Questo accostamento sgradevole, all’apparenza, rappresenta l’intima e infinita bellezza che sappiamo tirar fuori dalle peggiori esperienze trascorse.

SGW: Che cosa ne pensate della scena musicale italiana in generale?
Bi Bi Blues Band:
In Italia ci sono dei grandissimi musicisti peccato che la scena nazionale è troppo riservata a chi musicista spesso non è….

SGW: L’ultima parola a voi!
Bi Bi Blues Band:
Che dire speriamo che questo sia solo l’inizio di una meravigliosa storia e un buon Blue Pink and Grey a tutti….

https://open.spotify.com/track/7h8MBFNuapqmgy9yDG9phL?si=ce412159d3df407d

About Author